lunedì 5 febbraio 2018

Pasqualina Pezzola, la grande veggente



Pasqualina Pezzola (deceduta il 30giugno 2006 all'età di 97 anni) è stata una grande veggente italiana. Sosteneva di avere scoperto i propri poteri settant'anni fa, quando una sera il marito tardava a rientrare a casa. Pasqualina tranquillizzò tutti sostenendo che il coniuge aveva sì avuto un incidente, ma non gli era accaduto nulla di grave. 

La sua precognizione venne poi confermata. Pasqualina era dotata di potenti qualità da sensitiva e taumaturga. Come sia possibile che tali qualità, che a molti studiosi di arti mistiche vengono concesse dopo decenni di applicazione meticolosa, siano latenti ed esplodano imperiose presso la psiche di persone apparentemente fragili ed ignoranti, è un mistero. 

Secondo alcuni esperti, le manifestazioni supercoscienti possono essere frutto del coordinamento tra lo stato di veglia e il sonno. Alcune pratiche Yoga conducono appunto all'unificazione degli stati di coscienza. Pasqualina Pezzola raggiungeva la trance medianica istantaneamente e senza alcuno sforzo. Ma era abbastanza diversa da altri veggenti. 

Chi andava a trovarla, nella sua casa di Civitanova Marche, negli Anni 80, poteva vederla inginocchiata sul pavimento della stanza dove riceveva i suoi clienti, intenta ad eseguire strani rituali. gesti e movimenti del capo e delle mani senza alcun senso apparente. Poteva, i n quello stato di trance, visitare persone lontanissime e dare una diagnosi delle condizioni di salute meglio di una risonanza magnetica. La sua attività fu certificata da esperti parapsicologi come i professori Cassoli e Marabini. Migliaia le persone aiutate efficacemente dalla veggente della la Montesanta.

Nessun commento:

Posta un commento