mercoledì 11 ottobre 2017

Schiavi contenti

Gli Italiani si confermano uno strano popolo: si appassionano da morire su vicende del tutto marginali e ridicole (tipo la legge elettorale), convinti da schiere di giornalisti asserviti alle logiche del potere; cercano come il pane un lavoro precario e malpagato solo per far finta di sopravvivere (la schiavitù non è vita) e mantenere a stento la propria famiglia. 

Vessati oltre ogni dire sul posto di lavoro, perseguitati se si ammalano (le fatidiche sette ore per i controlli medici, ora l'Inps le estenderà anche ai privati dopo i lavoratori pubblici) mentre se uno sta male, come noto, se c'è una cosa di cui ha bisogno è di dormire. 

Tutti licenziabili e tutti sacrificabili al dio denaro, con il nostro Paese sempre sulla breccia per quanto riguarda le violazioni alla sicurezza sul lavoro e le morti cosiddette bianche. E il tutto mentre grandi criminali, politici, brillanti conduttori televisivi e soubrette varie lucrano sull'idiozia generale. 

Li avete visti tutti gli sgherri del regime bastonare studenti, lavoratori in sciopero, pensionati, donne e bambini. E ve ne fregate.

Un Paese veramente allo sbando, in decrescita perenne, con la disoccupazione giovanile da record e milioni di schiavi beoti, felici e contenti, ruminanti porcherie provenienti dall'estero. 

Con qualunque legge, andrete a votare ancora, felici di non contare un cazzo in quella, anonima ed inutile, cabina elettorale, non capendo che il voto è l'ultima scusa che resta ai dittatori per fingersi democratici. E voi li omaggerete ancora, schiavi felici. Prima o poi, scoprirete che i veri mostri siete voi.

Risultati immagini per schiavi felici

Nessun commento:

Posta un commento