giovedì 7 settembre 2017

Hanno sbagliato ma non vogliono ammetterlo!

I boia della partitocrazia italiana, assassini di intere generazioni di disoccupati o di vecchi morti di lavoro, hanno sbagliato alla grande con la pessima e scandalosa Legge Fornero, ma non vogliono ammetterlo! 

Cercano, con le varie API (ordinaria, social, sconto per le madri e chi più ne ha più ne metta) di riparare al tragico errore senza ammetterlo. Una legge, la Fornero, imposta dalla dittatura della Troika europea, la peggiore e più feroce dominazione finanziaria ed economica che questo povero Pese ha dovuto subire, nella più ampia anestesia imposta alle generazioni presenti dai media, dominati dallo stesso capitale che impone feroci sacrifici alle masse. 

E allora, ecco che i vecchi, stremati da 40 e più anni di lavoro, lasceranno, con pochi soldi in tasca, il posto a giovani neanche più tanto giovani. Trentenni e quarantenni che non hanno particolari specializzazioni dato che i giovani laureati, da tempo preferiscono lasciare questo nostro povero Paese senza cervelli, andando a lavorare fuori, lontano. Altri, più disperati, non versano neanche contributi perché hanno sempre lavorato in nero.

I delitti di questi assassini di futuro, i nostri politici, non sappiamo se saranno mai puniti adeguatamente, ma certamente i danni da loro inferti si ripercuoteranno per decenni, forse per secoli. E che ce li siamo meritati, è tristemente certo. Pecore e maiali a due zampe sotto il cielo che fu dei Cesari, li lasciamo massacrare il nostro tessuto sociale e le nostre vite senza alcuna dignità.

Possiamo emigrare anche noi, certamente, abbandonando il disastro incombente. Pietà per chi fugge, indignazione per chi resta a guardare.

Risultati immagini per gentiloni


Nessun commento:

Posta un commento